domenica 22 aprile 2018

Paesaggi da amare: Val Rosandra - sabato, 28 aprile



Parte dalla Val Rosandra l’iniziativa del WWF Trieste che attraverserà il Friuli-Venezia Giulia in quattro tappe. Filo conduttore dei quattro appuntamenti sarà il paesaggio, inteso come bene comune. I paesaggi sono il risultato di un secolare rapporto tra uomo e natura e richiedono cure costanti, pena il loro degrado.
Il WWF di Trieste, in collaborazione con il Comune di San Dorligo della Valle – Dolina e la Comunella di Bagnoli - Srenja Boljunec e con il supporto della A&T 2000, propone per sabato 28 aprile una mattinata di volontariato. All’iniziativa parteciperà anche l’Associazione ESN Trieste con un gruppo di studenti universitari in Erasmus.
Conosceremo la  Comunella di Bagnoli - Srenja Boljunec, una proprietà collettiva che comprende una rilevante parte dei boschi della Val Rosandra.
Armati di guanti e sacchi neri contribuiremo alla pulizia di un’area degradata della Val Rosandra. Parleremo anche dello stretto rapporto che vi è tra commons e paesaggio.
La mattinata si concluderà con un piccolo rinfresco, gentilmente offerto dalla Comunella d Bagnoli – Srenja Boljunec.
Informazioni:
Ritrovo alle ore 8:30 nella piazza di Bagnoli. Arrivo in autobus o con mezzi propri.  
Indossare scarpe adatte..
Invitiamo soci e simpatizzanti ad aderire all'iniziativa scrivendo a: wwftrieste@gmail.com entro giovedì 26, in modo da poter organizzare il piccolo rinfresco..
Paesaggi da amare è un progetto realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, L.R. 23/12.

martedì 27 marzo 2018

Domenica 8 aprile: escursione all’isola di Cherso (Cres)


Per celebrare le giornate dei boschi e dell’acqua (21 e 22 marzo) proponiamo una bella escursione sull’isola di Cherso (Cres), una delle perle dell’arcipelago quarnerino, nella vicina Croazia. Saranno con noi, a guidarci e spiegarci le meraviglie che incontreremo, la nostra amica e naturalista Chiara Veranic e il Prof. Livio Poldini.
Dopo il traghetto ci dirigeremo verso Caisole (Beli) con una sosta facoltativa al crocevia di Križić, per salire sulla dorsale del monte Sis a godere la bella vista che spazia fino al mare.
Proseguiremo poi verso Beli per fermarci ad ammirare la quercia di S. Pietro (Sveti Petar), proclamata nel 1997 monumento della natura, che resiste da più di quattro secoli agli attacchi delle intemperie e a cui è legata una curiosa leggenda che la vuole dimora di una vecchia sdentata che deve essere baciata da chi entri in paese per la prima volta.
A Caisole sceglieremo uno dei tanti sentieri verso la Tramuntana: 5500 ettari di bellezze naturali ed eredità storiche e culturali: folti boschi di querce, carpini e castagni, in cui trovano rifugio numerose specie animali fra cui daini, mufloni e cinghiali introdotti a scopo venatorio e ora una minaccia all’intero ecosistema, doline e inghiottitoi carsici, ma anche tante tracce dei tempi passati e di un modo di vita arcaico. Raggiungeremo il paesetto di Frantin (tra andata e ritorno circa 2 ore) per ammirare quel che resta dell’antico abitato, nonché uno stagno, tra muretti a secco e prati; con un po’ di fortuna lungo il nostro cammino potremo ammirare i grifoni in volo, maestosi uccelli simbolo di questa zona.
Partenza con mezzi propri da piazza Oberdan alle ore 6:30. Rientro in serata.
Portare con sé: documento valido per l’espatrio, kune, acqua, pranzo al sacco, indossare calzature adatte.
Costi: eventuale cena, pedaggi e ingressi a carico dei partecipanti (Traghetto: macchina 230,00 kn + passeggeri 18,00 kn a persona circa; per chi volesse visitare il Centro recupero grifoni: orario visita dalle 10 alle 16; costo ingresso 40,00 kn)
Prenotazioni entro giovedì 5 aprile, scrivendo a wwftrieste@gmail.com. Nell’email ricordate di comunicarci: quanti siete, se avete posti auto disponibili o se necessitate di un passaggio e lasciateci un recapito telefonico.
Sarà gradita un’offerta per il WWF Trieste dai non soci.

mercoledì 21 marzo 2018

Earth Hour: 24 marzo ore 20.30-21.30 - è l'ora della Terra




Il 24 marzo 2018 torna la mobilitazione globale
contro i cambiamenti climatici
Earth Hour (Ora della Terra) è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. È la dimostrazione che insieme si può fare una grande differenza.
Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Eventi a Trieste
La Bottega del Mondo Il Mosaico e il WWF Trieste hanno deciso di coinvolgere nell’iniziativa alcuni locali del centro, in particolare sull'asse Piazza Unità - Piazza Hortis – Via Torino, che per una sera serviranno aperitivi o cene solidali a lume di candela. 

Scopo dell'iniziativa è raggiungere e sensibilizzare un pubblico più ampio possibile sul tema dei cambiamenti climatici e incoraggiare le persone a uscire di casa, anche per ammirare Piazza Unità, che per un'ora sarà spenta.

Ecco i locali che potranno offrirvi aperitivi, dolci o cene solidali a lume di candela:

dalle 18.00 alle 20.00
Ginger- tea&cakes (Via dell'Annunziata, 3)

Dalle 20.30 alle 21.30
Caffè della Musica (via dei Capitelli, 3)
Cantina degli Ostinati (Via dell'Annunziata, 6/c)
Hostaria Malcanton (via Malcanton, 10)
Mimì e Cocotte (via L. Cadorna, 19)
Nuovo Ristorante Savron (via E. Baciocchi, 2/a)
Osteria del Sindaco (via delle Beccherie, 1)

Regala anche tu assieme a noi un'ora alla terra!
segue il comunicato stampa